SISTEMA IMMUNITARIO E INFLUENZA

L’influenza è malattia infettiva acuta, causata da un virus, di norma non pericolosa, ma indubbiamente debilitante, che generalmente ha un decorso di 5-7 giorni. Prendere l’influenza non è un’eventualità remota, perché essa presenta una cospicua contagiosità in combinazione alla capacità del virus di mutare ed essere più aggressivo di anno in anno. Tende a guarire spontaneamente, anche se è bene porre attenzione alle categorie a rischio (ossia anziani, pazienti con patologie croniche, bambini) che potrebbero essere soggette a delle complicanze.
[us_single_image image=”26711″ size=”full” align=”center”]
Quali sono i sintomi?
I sintomi più frequenti dell’influenza includono: dolori muscolari e articolari, brividi, febbre, mal di testa, mal di gola, tosse secca, congestione nasale e stanchezza.
Qual è il ruolo del sistema immunitario contro l’influenza?
Il sistema immunitario ha il compito di difenderci dall’aggressione di agenti infettivi, come virus e batteri. La sua efficienza non è costante nel corso della vita, ma può variare in relazione all’età (gli anziani e i bambini, infatti, hanno le difese immunitarie più basse e quindi sono maggiormente esposti alle malattie), alle condizioni fisiche complessive (gravidanza, debilitazione, peso corporeo, ecc.), allo stato nutrizionale, allo stile di vita e allo stress.
Essere in buona salute fisica e mentale, dunque, è alla base di un buon sistema immunitario. Esso rappresenta uno scudo difensivo e, se noi “rafforziamo” questo scudo, saremo esposti in maniera minore all’influenza e alle aggressioni da parte di agenti nocivi.
Come possiamo salvaguardare l’efficienza del nostro sistema immunitario, in modo da essere meno suscettibili all’influenza?
Per modulare le difese contro virus e agenti infettivi, è possibile aumentare le nostre difese immunitarie:
  • praticando sport, o meglio yoga, per attenuare lo stress quotidiano;
  • seguendo uno stile di vita sano ed equilibrato;
  • mangiando frutta e verdura di stagione e seguendo un’alimentazione sana. Inoltre è importante prendersi cura del proprio intestino, evitando alimenti irritanti e pesanti, perché è stato scientificamente dimostrato che buona parte delle difese immunitarie è riconducibile a un intestino in salute;
  • assicurandoti di dormire almeno 8 ore al giorno e di riposare bene.
Prevenzione e Rimedi contro l’influenza
“Prevenire è meglio che curare”. Il vaccino antinfluenzale è lo strumento più efficace e più sicuro per prevenire l’influenza e questo è consigliato, soprattutto, per le categorie maggiormente a rischio: anziani, bambini e persone con altre patologie sottostanti.
Avere a che fare con influenza e raffreddore non è piacevole per nessuno, per cui esistono delle norme da seguire per poter prevenire e alleviare i sintomi dell’influenza. Questi sono:
  • lavarsi spesso le mani, perché questo costituisce la misura più importante per interrompere la trasmissione di agenti patogeni;
  • idratarsi spesso, soprattutto in caso di vomito e diarrea;
  • riposarsi e, se necessario, stare tutto il giorno a letto. Il riposo, infatti, è un’arma potente per velocizzare il processo di guarigione;
  • quando si è ammalati, bisogna porre attenzione all’alimentazione: mangiare poco e bene, anche quando si ha molto appetito. Evitate cibi pesanti: carne rossa, latticini pasta con ricetta molto elaborata e grassa. Scegliete invece brodo caldo di pollo, riso bollito, formaggio fresco, pasta in bianco, crema di cereali, patate al forno, pane tostato. E per frutta mele cotte, banane e arance, preferibilmente quelle rosse, perché ricche in vitamina C, ma anche in licopene, un potente antiossidante;
  • evitare di prendere immediatamente antibiotici. Questi, infatti, potrebbero avere effetti tardivi disarmanti; cioè, potrebbero dare antibiotico-resistenza, se usati sempre come rimedio di prima scelta.